Luciano Di Pilla

Il talento naturale per le arti figurative nella gioventù, conducono Luciano Di Pilla a Roma, dove si iscrive all'Accademia delle Belle Arti, venendo a contatto con lo stimolante mondo del teatro e del cinema della capitale, all'epoca riconosciuto a livello mondiale e caretterizzato da una produzione particolarmente eclettica.

Dopo esseresi laureato con il massimo dei voti, Di PIlla inizia la propria carriera nel mondo dell'architettura e del design collaborando con alcuni dei migliori studi nazionali, fino al 1978, l'anno del Nabila, la celeberrima imbarcazione voluta dal magnate saudita Adnan Khashoggi, yacht più grande del suo tempo e che segna l’inizio dell’era dei 'superyacht': lavorando assieme a Luigi Sturchio alla realizzazione degli interni del Nabila, Luciano Di PIlla entra di diritto come protagonista nella storia dello yachting mondiale.

Negli stessi anni supervisiona la costruzione del prestigioso hotel Lord Byron a Roma e di diverse residenze private di noti personaggi dell'epoca.

Nel 1980, raggiunta una solida indipendenza professionale, vince la competizione internazionale per la nuova imbarcazione del magnate Donald Trump oltre a divenire esecutore di fiducia per alcuni progetti del sultano del Brunei, operando così anche in nuovi settori del design industriale che gli permetteranno di acquisire esperienze utili per il futuro.

La sua storia professionale prosegue assieme a quella dei Mega Yacht più noti e prestigiosi di sempre, come il Lady Moura (1990, considerato un classico nel settore), il Tatoosh (2000, posseduto dal cofondatore di Microsoft, Paul Allen), Le Grand Bleu (2001), il The World Of ResidenSea (2002, un'imbarcazione unica al mondo, vera e propria residenza galleggiante e più grande yacht privato di sempre) e il Gitana di Baglietto (2008)

Nel 1995 Di Pilla ottiene il premio dell'industria svizzera al Salone delle Invenzioni di Ginevra, grazie ad un flessibile contenitore industriale, personalmente concepito; questa invenzione è indicativa della natura eclettica e della varietà di interessi dell'autore.

Al presente Luciano Di Pilla lavora assieme ai suoi collaboratori negli studi di Venezia e Lugano (Svizzera), proseguendo la propria opera nei tre settori tradizionali dell'architettura: il design di esterni ed interni e la produzione di arredamento di alta qualità.

La fabbrica

La sede produttiva di TMT Italia

Collaborando con eccellenze di primissimo piano a realizzazioni di prestigio assoluto, iniziai ad inutire l'importanza di essere presente e seguire personalmente tutte le fasi della lavorazione e realizzazione dei progetti.

Per avere il massimo controllo sulla produzione e poterne verificare passo dopo passo la qualità, Di Pilla immagina un'azienda in grado di coprire tutte le fasi dell'ideazione e della lavorazione, dal concept iniziale fino al montaggio del prodotto finito.

Per ottenere un prodotto della massima qualità e perfezione, capii che la via migliore sarebbe stata quella di poter gestire direttamente e autonomamente l'intero processo, senza vederlo frammentato e alienato a realtà esterne.

Questa idea prende forma e si concretizza con la nascita di TMT Italia nel settembre 1995, voluta e costruita attorno ad un solido know-how e ad una visione totale e fluida del processo produttivo.

La falegnameria di TMT Italia, in cui operano quasi un centinaio tra maestri d'ascia e selezionati carpentieri, è il vero cuore dell'azienda e orgoglio di Di Pilla; qui prendono forma i suoi progetti, immediatamente dopo essere usciti dal reparto di design e ingegneristico, in un processo ininterrotto e perfettamente coordinato.

Per offrire la più ampia gamma possibile di servizi, TMT Italia ha acquisito quote di diverse società italiane di arredamento e carpenteria, oltre ad aver concepito e disegnato una collezione completa di elementi d'arredo e complementi d'interno sotto il nome 'XOM', primo passo per giocare un importante ruolo nel panorama internazionale.
Sempre nell'ottica di espandere il ventaglio dei servizi offerti, TMT Italia ha acquisito anche la compagnia italiana Navaldesign Spa, leader nei settori del design e tecnico navale.